Ricette

Carciofi alla matticella

Quest’antico modo di cucinare i carciofi nasce dai contadini veliterni.
I quali durante il periodo primaverile cuocevano i carciofi su una brace di fascine di vite chiamate appunto matticelle, ricavate durante la loro potatura.
È assolutamente sconsigliato cuocere i “carciofi alla matticella” in un luogo chiuso o in un camino, poiché la brace ha bisogno di ventilazione naturale che contribuisce sia a cuocere i carciofi che a conferire a questo piatto il suo tipico aroma. Gli amanti di questa specialità preferiscono il modo tradizionale di allestire il letto di fuoco, cioè direttamente a terra, magari con il vento di ponente che tiene viva la brace.

Continua

Lasagna ai carciofi

La lasagna ai carciofi è un’ottima alternativa vegetariana alla classica lasagna al pomodoro e carne, perfetta per un primo piatto, sia nei cenoni natalizi, che in un pranzo domenicale dove si riunisce tutta la famiglia.

Continua

Carciofi fritti dorati

I carciofi fritti dorati sono un piatto tipico della cucina romana, spesso servito durante il pranzo o la cena Natalizia o di fine anno.
Con il quale potete realizzare un contorno o antipasto molto gustoso e sfizioso, dalla preparazione semplice e veloce.

Continua

Insalata di carciofi crudi

L’insalata di carciofi crudi è un ottimo contorno, molto diffuso nelle cucine romane. In questo piatto non si deve usare una specifica qualità di carciofo, ma è molto importante che il carciofo che si sceglie sia molto tenero. Questo piatto risalta tutte le qualità e benefici del carciofo che con la cottura
Continua

Carciofi alla giudia

I carciofi alla giudia sono un piatto caratteristico della cucina laziale, diffuso specialmente nella gastronomia romana, che ha come elemento principale il cimarolo (mammola) del carciofo romanesco tipico delle zone laziali. La sua nascita risale al secolo XVI nel ghetto ebraico di Roma. Dove le massaie preparavano questo gustoso piatto, in particolar modo nel periodo della ricorrenza di Kippur chiamata anche festa dell’espiazione.
Durante la festa si praticava il digiuno giornaliero e ci si dedicava solamente al raccoglimento e alla preghiera. Trascorso questo giorno, gli ebrei mangiavano i carciofi alla giudia, nome attribuito da questa ricorrenza.

Continua

Carciofi alla Romana

I carciofi alla romana sono un piatto caratteristico della cucina laziale, caratterizzato dall’utilizzo del carciofo romanesco con precisione, il cimarolo o mammola, cioè il primo “nato’’ della pianta, grazie alla sua caratteristica grandezza e tenerezza, lo rendono molto adatto alla realizzazione di questo piatto.
Vengono conditi con un trito di aglio, prezzemolo e mentuccia. Sono cotti interi a testa in giù, in una pentola dal bordo alto, stretti uno all’altro, dopo averli adeguatamente puliti dalle foglie più dure.

Continua

Come surgelare i carciofi

Molti clienti ci chiedono informazioni su come surgelare i carciofi.
Per questo abbiamo creato il seguente procedimento che permette di poter congelare i carciofi sia interi che a spicchi.

Continua